È comunemente affermato che i fratelli Wright hanno inventato un aereo. Tuttavia, è stato anche affermato che lo ha fatto Santos Dumont. Chi ha inventato il primo aereo?

Non sono solo gli americani a credere che i Wright siano stati i primi a pilotare un aereo a motore, più pesante di quello aereo, rimanendo molto più avanti degli sforzi europei (incluso allora residente a Parigi, il brasiliano Santos Dumont) per raggiungere lo stesso anche mezzo decennio più tardi.

Le reazioni riportate dai pionieri aviatori francesi ai voli dimostrativi di Wilbur Wright fuori Parigi nell’agosto del 1908 furono le seguenti:

  • René Gasnier: “Siamo bambini rispetto ai Wrights!”
  • Léon Delagrange: “Siamo battuti! Semplicemente non esistiamo!”
  • Paul Zens: “Mr. Wright ha tutti noi nelle sue mani. Ciò che non sa non vale la pena sapere” [Gibbs-Smith Rebirth of European Aviation 1974]

“Il senato francese rivolse un invito a Wilbur e lo salutò con una standing ovation. La padella che Wilbur aveva usato per cucinare nel suo hangar improbabilmente chiuso al Louvre.” [Ragazzi dei vescovi accovacciati]

Ovviamente i francesi avevano aperto la strada al volo più leggero dell’aria e hanno continuato a dare molti grandi contributi alla storia dell’aviazione a motore, più pesante dell’aviazione aerea, ma a questo punto erano ben dietro i Wrights.

In primo luogo i francesi avevano pensato che gli aerei dovevano essere progettati con una stabilità intrinseca – guarda l’enorme diedro e la mancanza di alettoni sul 14-bis di Dumont (un brasiliano), per esempio, che volò a Parigi tre anni dopo i Wrights:

I Wrights si erano resi conto prima del loro primo aliante che il controllo del rollio era richiesto per girare, ed erano i primi a dare quel controllo al pilota. Nota la differenza tra il numero 19 di Dumont (la prima Demoiselle) e il numero 20, costruito prima e dopo la visita di Wilbur – il numero 20 è stato il primo dei suoi progetti ad avere il controllo del rollio e le versioni successive sono ampiamente considerate come classici dei primi progettazione di aeromobili. Il nome moderno per la superficie di controllo che fa rotolare un aeromobile, “alettone”, è francese.

In secondo luogo, i Wrights hanno utilizzato una galleria del vento per studiare scientificamente le forme dei profili aerodinamici per un sollevamento / trascinamento ottimale e hanno scoperto l’effetto del rapporto di aspetto (ali più lunghe e più sottili) nei miglioramenti tra gli alianti del 1901 e del 1902. Il 14-bis e il parapendio Voison prima non avevano i profili aerodinamici, ma volarono usando celle di aquiloni a scatola di Hargrave (un’invenzione dalla mia città natale, Sydney Australia tra l’altro – Lawrence Hargrave inventò anche il layout del motore rotativo, un’altra base di aviazione precoce, sebbene il suo fosse alimentato da aria compressa).

Alla fine i Wright furono i primi a capire che un’elica era un’ala rotante e che avrebbe dovuto avere un profilo alare. Le eliche sul primo volo a motore del 1903 erano quasi efficienti quanto le migliori eliche di legno che possiamo fare oggi (circa il 70%), il che è un risultato brillante. Insieme all’efficiente design delle ali, ha permesso ai Wrights di volare con metà della potenza (12 CV) dei 14 bis (24 CV) di Dumont.

In sintesi, mezzo decennio dopo il primo volo di Wright, i francesi non avrebbero mai potuto fare le più grandi scoperte sull’aereo, e lo hanno detto loro stessi. La tua premessa è semplicemente sbagliata. Dopo la visita di Wilbur, tuttavia, lo compensarono a picche e balzarono molto avanti rispetto all’aviazione americana, al punto in cui solo un decennio dopo gli americani che volavano nella prima guerra mondiale erano quasi senza eccezione volando Spads e Nieuports francesi. Questo è stato un periodo davvero sorprendente nel settore dell’aviazione – i francesi potrebbero non aver inventato l’aereo, ma hanno dato un contributo meraviglioso al suo sviluppo nella scienza, nell’industria e nell’arte, per il quale i francesi dovrebbero essere orgogliosi (poiché gli australiani dovrebbero essere di Lawrence Hargrave e Harry Hawker – ma sto divagando).

PS: I francesi sono anche responsabili di un’immagine che è stata la mia preferita sin da quando ero molto giovane – è incorniciato sul muro dietro di me mentre scrivo:


PPS: Grazie per tutto l’interesse e i commenti. Ho risposto ad alcuni di essi, ma ho pensato che sarebbe stato più efficace affrontare alcuni dei punti più ripetuti qui:

  1. Questa risposta era originariamente per la domanda “Perché gli americani credono che i fratelli Wright abbiano inventato l’aereo quando in realtà gli aviatori francesi hanno fatto le più grandi scoperte?” e Quora mi ha chiesto di passare a questa domanda, che sembra aver creato un po ‘di confusione.
  2. Per gli aeromobili, la mia risposta presuppone che il trasporto umano sia alimentato, più pesante del volo aereo indipendentemente dal suolo, ed è ciò che attribuisce ai Wright.
  3. Dumont era un brasiliano, come ho notato nella mia risposta.
  4. L’affermazione di Gustave Whitehead sul primo volo fu menzionata per la prima volta da Jonathan Smith. Ha gentilmente fornito questo riferimento [Wrong about the Wrights] che era una lettura interessante, basata sulla ricerca dello storico aeronautico australiano John Brown. Tuttavia, trovo che questa risposta da parte dell’americano scientifico [La dichiarazione dei debunks dell’americano scientifico Gustave Whitehead fu “il primo in volo”] affronti le affermazioni fatte da John Brown in modo piuttosto succinto. Sarei interessato alla risposta di JB ai punti di SA.
  5. L’opinione non è un dato di fatto. Reclami straordinari richiedono prove straordinarie. Sono un appassionato lettore di storia dell’aviazione da quando ero bambino. La mia risposta si basa su più riferimenti ampiamente disponibili che si basano su resoconti contemporanei di ciò che è realmente accaduto. Sentiti libero di contestare i miei riferimenti per una qualsiasi delle dichiarazioni che ho fatto e sarò felice di fornirle, o possedere fino a cose che sono la mia opinione o interpretazione. Se vuoi affermare che qualcos’altro è un fatto, allora come Jonathan o i sostenitori di Richard Pearse (grazie, vedi sotto) fornisci un riferimento per sostenere il tuo reclamo. Per quanto mi riguarda, commenti come “X è stata la prima a volare” senza riferimenti equivalgono al trolling.
  6. Non ho tempo per le teorie della cospirazione, specialmente quando non mostrano alcun segno che l’autore del commento sia a conoscenza della versione originale, ampiamente disponibile, della storia registrata degli eventi. La storia “reale” è una storia affascinante, con personaggi folli, opportunità mancate, mostri, inseguimenti, fughe, vero amore, miracoli … (hmm) e tonnellate e tonnellate di dettagli.
  7. Come antipasto mi piacerebbe molto che l’affermazione di Richard Pearse fosse corretta. I video del progetto di replica su Youtube
    affascinante (anche se non capisco le affermazioni sul fatto che Wrights abbia avuto assistenza governativa e non abbia costruito il proprio motore – Charlie Taylor ha costruito un motore appositamente per il Flyer) e il design del motore è un approccio meravigliosamente inventivo per ottenere molta potenza per poco peso (l’approccio a pistoni su due lati era usato nei motori a vapore e il diesel Junkers Juno 205 usato nei bombardieri tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale aveva due pistoni che dividevano un solo cilindro). Non ho visto nulla che suggerisca che la replica sia arrivata a qualcosa di più di un lento taxi sotto la sua stessa potenza, usando un’elica moderna. Capisco che la replica della cellula sia basata sul brevetto NZ 21476 che Pearse ha presentato nel luglio 1906, ma che nessuna parte della cellula è sopravvissuta o è stata fotografata, e non sappiamo se questo è il design che ha volato, prima o dopo i Wrights. Sarei interessato a sapere se qualcuno ha simulato o pilotato con successo un modello di questo progetto – a mio avviso sarebbe molto instabile in imbardata e beccheggio. Tuttavia l’elefante nella stanza, come hanno sottolineato Matt Conway, Paul Valentine e Andrea Little nei commenti con questo riferimento [Quando ha volato Richard Pearse?], È l’unico rapporto contemporaneo del suo volo, in un’intervista al giornale nel 1909, ha lo stesso Pearse a dire che non ha iniziato a lavorare sul suo aereo fino al 1904. Per me personalmente contiene molta più acqua dei resoconti dei testimoni oculari, dati in buona fede, ma raccontati mezzo secolo o più dopo l’evento.
  8. La mia affermazione originale secondo cui i Wright hanno inventato la galleria del vento era errata. Vedi History of Wind Tunnels per una descrizione di ciò che i Wright hanno fatto con la loro galleria del vento nel contesto di precedenti sperimentatori.

Solo i brasiliani e alcuni francesi considerano Santos Dumont l’inventore degli aeroplani e sostengono che “il suo aereo ha volato molto meglio e più a lungo”. Certo, ma non l’ha inventato vero? È appena passato dalla sperimentazione sui dirigibili al miglioramento dell’aerodinamica sugli aerei nel 1906 DOPO l’invenzione dei Wrights nel 1903 . Coincidenza?

Inventare qualcosa significa farlo prima di chiunque altro, non farlo meglio.

Forse perché è vero? Bene, nella misura in cui qualcuno inventa qualcosa (in realtà, tutti gli inventori prendono ciò che gli altri hanno imparato e aggiungono i “pezzi mancanti”).

Forse è una cosa linguistica? La definizione principale di aeroplano in inglese è “un aereo più pesante dell’aria tenuto in alto dalla spinta verso l’alto esercitata dall’aria che passa sulle sue ali fisse e guidata da eliche, propulsione a reazione, ecc.” Se sei a conoscenza di un volo CONTROLLATO segreto, precedentemente non documentato, di un tale dispositivo che ha avuto luogo in Francia prima del 17 dicembre 1903, ti preghiamo di condividere con il mondo! Forse metti in discussione il fatto che un volo di 12 secondi e 120 piedi non fosse un aereo pratico, o veramente “controllato”. Posso accettarlo. Ma in tal caso, ti preghiamo di condividere i dettagli del volo francese che ha superato il raggiungimento del volo di 39 minuti e 24,5 miglia di Wright a Huffman Prairie il 5 ottobre 1905.

Sto cercando di capire a chi potresti pensare come l’inventore alternativo. Santos Dumont? È quello generalmente accreditato (anzi, alcuni consigli ufficiali francesi lo hanno “certificato”) per aver condotto il primo volo controllato più pesante dell’aria in Europa. Un pioniere brillante e importante, ed era in Francia, ma ci sono alcuni problemi con quell’alternativa: 1) era ottobre 1906, un anno dopo i voli di Huffman Prairie, 2) non era nemmeno francese, era brasiliano.

È possibile che ci sia qualcosa che non conosco qui, quindi sono sinceramente interessato alla tua risposta.

Quello che fecero i fratelli Wright fu sviluppare il primo aereo pratico che poteva essere controllato in sicurezza in volo a motore.

Erano ricercatori altamente intelligenti, metodici, scientifici e organizzati che hanno affrontato per anni i problemi del successo, alimentati più pesanti del volo aereo. Alla fine, dopo molte sperimentazioni e prove, furono in grado di lanciare un aereo e controllarlo dal decollo all’atterraggio.

Per fare ciò hanno studiato come volavano gli uccelli, hanno costruito una galleria del vento e nel tempo hanno sviluppato un modo per “deformare” le loro ali che ricordano come gli uccelli controllano il loro volo e sono stati in grado di volare a otto cifre.

Quando non riuscirono a trovare il motore di cui avevano bisogno, costruirono il proprio motore a combustione interna lavorandolo su alluminio e acciaio. Coloro che non capiscono i motori non apprezzeranno quale straordinaria prodezza di talento meccanico sia. Per lanciare l’aereo in volo costruirono una catapulta di successo.

I fratelli Wright erano una squadra davvero straordinaria.

Dire che hanno inventato l’aereo è discutibile, ma dire che hanno finalmente sviluppato il primo aereo di successo non lo è e nel dare la vita a questo progetto sono diventati il ​​brindisi di Francia, Inghilterra, Stati Uniti e infine ricchi.

Sono stati spinti a realizzare la loro visione e hanno sacrificato la loro salute e denaro per raggiungere l’obiettivo del volo pratico controllato. Sebbene non fossero motivati ​​dalla ricchezza e dalla fama, guadagnarono entrambi.

I fratelli Wright sono un esempio dell’ingegno e del genio americani e meritano tutto il merito che gli viene dato.

The Wright Brothers: David McCullough: 9781476728742: Amazon.com: Libri

Ho fatto un’altalena a questo problema lo scorso aprile (la risposta di Tom Farrier a Quando furono inventati gli aeroplani per la prima volta?), E penso di aver raggiunto i punti più alti. In questo thread di risposta, l’ Utente ha offerto alcune utili osservazioni sull’importanza relativa degli Stati Uniti e del Brasile all’inizio del 20 ° secolo (anche se penso che il lavoro dei fratelli Wright parli da solo piuttosto che essere strettamente “americano” nei suoi contributi al scienza dell’aviazione).

D’altro canto, concordo pienamente con Paulo sul fatto che Alberto Santos-Dumont meriti un riconoscimento molto più ampio di quello che ha ricevuto nel corso degli anni. Vorrei anche sottolineare che la tradizione aeronautica brasiliana è lunga e ricca come quella del Nord America, e che sia gli Stati Uniti che il Brasile condividono un sentimento sorprendente sul suo rapporto con la vita, la società e l’espansione degli orizzonti dell’umanità.

Sia le Accademie dell’Aeronautica degli Stati Uniti che quelle brasiliane presentano in primo piano la stessa citazione per i loro cadetti da contemplare: “Il volo dell’uomo attraverso la vita è sostenuto dal potere delle sue conoscenze”. Sono stato sorpreso e felice di vederlo su una grande parete durante una visita al campus di Pirassanunga di quest’ultimo molti anni fa, dopo aver camminato oltre la statua “Aquila e principianti” recante la stessa iscrizione ogni giorno a USAFA.

Il volantino di Wright volò per la prima volta nel 1903. Santos-Dumont non iniziò nemmeno a lavorare sugli aeroplani fino al 1905.

L’unica ragione per cui vi è confusione in questo è a causa delle regole stabilite dalla Federazione Internazionale Internazionale, che è stata avviata a Parigi nel 1905, due anni dopo la fuga dei fratelli Wright. Decisero di includere nelle loro regole che l’aereo doveva decollare senza assistenza. I Wrights hanno progettato il loro aereo per atterrare su pattini anziché su ruote. Dato che non aveva le ruote, avrebbero messo il loro aereo su un carrello su una pista. Il FAI decise che questo non contava, e disse che il volo del 14-bis del Santos-Dumont nel 1906 fu il primo, poiché aveva le ruote e non usò una pista per decollare. Questo è uno dei pochi casi in cui il detentore del record generalmente accettato non è lo stesso del nome rivendicato dal FAI. Un altro esempio di questo è che il FAI inizialmente non ha accettato Yuri Gagarin come il primo uomo nello spazio perché è stato espulso prima che il suo veicolo spaziale atterrasse. In entrambi questi casi, il FAI alla fine è venuto in giro e ha riconosciuto i fratelli Wright e Gagarin per i loro successi.

E per quanto riguarda Richard Pearse, il problema con le affermazioni su di lui sono la mancanza di prove e rapporti contrastanti. Vale a dire, lo stesso Pearse disse che non tentò nulla di pratico fino al 1904, e non ebbe un volo di successo fino al 1909. Quando è partito Richard Pearse?

Forse la domanda migliore è perché c’erano così tante persone in tutto il mondo che erano interessate al volo in questo momento.

In Nuova Zelanda abbiamo Richard Pearse:
Richard William Pearse (3 dicembre 1877 – 29 luglio 1953) fu un agricoltore e inventore della Nuova Zelanda che eseguì esperimenti pionieristici nel settore dell’aviazione.
Si dice che Pearse volò e fece atterrare una macchina più pesante dell’aria il 31 marzo 1903, circa nove mesi prima che i fratelli Wright volassero il loro aereo. [1] Le prove documentali a supporto di tale affermazione rimangono aperte all’interpretazione e Pearse non ha sviluppato il suo velivolo allo stesso livello dei fratelli Wright, che hanno ottenuto un volo controllato sostenuto. [2] Lo stesso Pearse non fece mai affermazioni del genere, e in un’intervista rilasciata al Timaru Post nel 1909 affermò solo di non “aver tentato nulla di pratico … fino al 1904”. [3]
Lo stesso Pearse non era un cercatore di pubblicità e occasionalmente faceva anche dichiarazioni contraddittorie, che per molti anni portarono alcuni dei pochi che erano a conoscenza delle sue imprese a offrire il 1904 come data del suo primo volo. La mancanza di qualsiasi possibilità di sviluppo industriale, come spinto i Wrights a sviluppare la loro macchina, sembra aver soppresso qualsiasi riconoscimento dei risultati di Pearse.

Perché il primo volo più pesante del volo aereo ebbe luogo il 17 dicembre 1903 .

Ecco il volantino di Wright su Kitty Hawk.
Avevano pubblicato un rapporto stampa che indicava il loro risultato che la comunità aeronautica scelse di ignorare.

La natura ferocemente segreta dei fratelli li ha portati a continuare a perfezionare il loro aereo in privato. Quando finalmente hanno iniziato a manifestare pubblicamente nel 1908, la loro imbarcazione era praticamente una generazione davanti a qualsiasi altra cosa sul campo in termini di capacità una volta in onda. Erano comunque in ritardo sul gioco con un aereo che poteva decollare su ruote.

La loro scrupolosa ricerca di ascensore, scelta dell’elica, centrale elettrica ad alta potenza e soprattutto il sistema di controllo basato su un sistema a 3 assi (beccheggio / imbardata / rollio), ha rivoluzionato il volo per tutti i tempi e reso più pesante dell’aria volo alimentato una realtà.

Il primo volo generalmente riconosciuto dai fratelli Wright durò 12 secondi e coprì 120 piedi. Molte persone non lo considerano sufficiente per una richiesta di volo prolungato e motorizzato. I fratelli Wright sono tra quelli che non hanno valutato questo primo volo come la pietra miliare che ora viene considerata.

Ciò che viene raramente menzionato è che in quello stesso giorno, infatti, entro un’ora e mezza dal primo volo, i Fratelli Wright fecero altri quattro voli, i 59 secondi più lunghi e coprendo 852 piedi. Ho visto partigiani di Santos-Dumont affermare che il suo volo dell’ottobre 1906 di 60 metri (197 piedi) fu il primo vero volo. Altri rivendicano onori del “primo volo” per il volo di Santos-Dumont del novembre 1906 di 21 secondi e 220 metri (720 piedi), dal momento che sminuisce il primo volo di 120 piedi del Wright. L’ignoranza del volo più lungo del primo giorno da parte dei Wrights mostra una conoscenza molto superficiale. Se fossero stati effettuati il ​​giorno in cui i Wrights volarono per la prima volta, i voli di Santos-Dumont del 1906 sarebbero stati al secondo e quarto posto.

Molte persone ignorano anche i voli di Wrights nel 1904. I migliori durarono più di cinque minuti, percorsero quasi tre miglia e includevano quattro cerchi. Questo supera qualsiasi cosa riportata in altre parti del mondo nei prossimi anni. Il miglior volo singolo di Wrights del 1905 è durato quasi un’ora, che ho calcolato come il superamento della somma di tutti i tempi in alto per ogni volo di tutti gli altri piloti del mondo, almeno nella prima parte del 1908.

Piuttosto che litigare ulteriormente sul primo volo, chiuderò con due factoidi sulla rapida evoluzione dell’aereo, seguendo i Wrights. Il Douglas DC-3 è stato progettato circa 30 anni dopo il primo volo dei Wrights. Un numero significativo di loro sta ancora volando oggi, 80 anni dopo. Il primo volo Boeing B-52 è stato meno di cinquant’anni dopo il primo volo dei Wrights. Questo jet a otto motori aveva un’autonomia di quasi 7.000 miglia, una velocità massima di oltre 500 mph e un peso lordo di 280.000 libbre, tutti aumentati negli anni successivi. Sia la lunghezza del B-52 (159 piedi / 48,5 m) che l’apertura alare (185 piedi / 56,4 m) sono maggiori della lunghezza del primo volo dei Wright. Questo aereo è ancora in uso oggi, 62 anni dopo. Ha volato per più della metà della storia del volo più pesante del volo aereo.

Qualche anno fa, ho visitato il Monumento Nazionale Wright Brothers a Kill Devil Hills, NC (vicino a Kitty Hawk nelle Outer Banks della Carolina del Nord; i loro esperimenti si sono effettivamente svolti a Kill Devil Hills):

Memoriale Nazionale

Prima della mia visita, avevo pensato ai fratelli Wright più o meno come hacker molto intelligenti che erano riusciti a far funzionare il volo per molte prove ed errori. La visita ha completamente cambiato la mia visione del lavoro dei fratelli; Sono venuto a vederli come scienziati / ingegneri molto intelligenti e attenti (e forse ossessivi). Molto di ciò che ha cambiato la mia impressione è stata la significativa copertura data al lavoro degli altri al museo del Memoriale e nella letteratura che ho ottenuto lì.

Una cosa chiarita al Monumento è che ciò che viene attribuito ai Wrights non è un’invenzione di un aereo, o addirittura il primo volo a motore, ma piuttosto un primo volo a motore controllato (questo punto è ben enfatizzato nella risposta di Paul Tomblin). Al monumento i visitatori potevano ottenere una brochure pieghevole magnificamente realizzata che spiegava i vari componenti di questo risultato, nonché un breve ma ben studiato e fortemente illustrato libro che descrive il lavoro di Wright nel contesto della grande quantità di precedenti e contemporanei lavori in competizione sul volo a motore. Purtroppo, non sono stato in grado di trovare nessuna delle risorse online; se ti trovi vicino alle Outer Banks e sei interessato a questo, ti consiglio vivamente di visitare il Monumento per saperne di più e forse individuare queste risorse.

Ciò che mi ha impressionato del lavoro di Wrights è che, più di altri all’epoca, avevano sempre in mente il quadro generale del volo, vedendolo come un problema di sistema complesso e molto deliberato nell’affrontare ogni parte (ad esempio, ascensore, potenza e controllo, come descritto nella risposta di Paolo).

Il National Park Service ha una risorsa didattica online che è chiara sul risultato dei fratelli Wright:

Sito del primo volo a propulsione controllata

Potrebbe valere la pena esplorare per saperne di più su questo.

Risposta sommaria: fratelli Wright.

La risposta è semplificata perché la domanda utilizza il termine aereo aereo caricato, che è definito dal Titolo 14, Sezione 1.1 del Codice Federale degli Stati Uniti, come “un aereo ad ala fissa a motore più pesante dell’aria, che è supportato in volo da la reazione dinamica dell’aria contro le sue ali “. Alberto Santos-Dumont, negli anni precedenti la dimostrazione dei fratelli Wright del 1903, aveva gestito un dirigibile, classificato secondo le definizioni moderne (stessa sezione di cui sopra) come una nave aerea: “un motore più leggero dell’aria aeromobili che possono essere guidati “.

Entrambi questi veicoli rientrano nella definizione normativa per aeromobili, che è estremamente ampia: “un dispositivo utilizzato o destinato a essere utilizzato per il volo in volo”.

Esistono varie pretese di “primati” nel settore dell’aviazione e la storia dello sviluppo degli aerei è molto colorata, ma poiché la domanda stessa ha una portata piuttosto limitata, sembra appropriato fermarsi qui.

Sono rimasto affascinato da questa domanda mentre vivevo a Parigi. Come americano mi è stato insegnato a scuola sui fratelli Wright e ho pensato che fosse ciò che era stato insegnato al mondo intero. Tuttavia, dopo una visita al museo dell’Aria e dello Spazio a Le Bourget (sito dello sbarco di Lindbergh) appena fuori Parigi, ho notato che non vi era alcuna menzione degli Wright Brothers nelle mostre sulla prima storia dell’aviazione.

C’era questo ragazzo di nome Clement Ader che sembrava avere molta attenzione. Così ho iniziato a leggere la questione e ho scoperto che Clement Ader aveva effettivamente pilotato una macchina nell’ottobre 1890, circa 13 anni prima dei fratelli Wrght. Puoi consultare l’articolo di Wikipedia per maggiori dettagli. Clément Ader – Wikipedia.

Dopo ulteriori indagini, ho appreso che gli storici dell’aviazione distinguono tra il primo aereo più pesante dell’aeromobile a volare e il primo più pesante dell’aeromobile a effettuare un volo controllato. I Wrights non sono considerati i primi a volare, ma i primi a effettuare un volo controllato. Chiaramente Ader non aveva la capacità di controllare la sua macchina nonostante fosse stata in aria per circa 50 metri. Apparentemente l’esercito francese, che era il suo sostenitore finanziario, non vedeva alcun futuro nell’invenzione e abbandonò il progetto.

Tornando a ciò che viene insegnato alla gente, ho iniziato a chiedere ad amici e colleghi francesi chi ha inventato l’aereo e senza eccezione ogni francese ha risposto: Clement Ader ovviamente! Quando ho chiesto loro dei fratelli Wright, erano tutti consapevoli di loro ma hanno detto che sono venuti dopo.

Avanti veloce di circa 15 anni e mi ritrovo a giocare a golf fuori Parigi in un corso chiamato Clement Ader. Accanto alla prima maglietta c’è una targa che segna il luogo del suo volo nel 1890. Inoltre ho notato che una piazza vicino a casa mia a Parigi prende il nome da lui. Per i francesi, Ader non è una semplice nota a piè di pagina nella storia.

Nel corso degli anni ho avuto discussioni con amici di tutto il mondo su chi ha inventato l’aereo ed è un vero colpo d’occhio il modo in cui alle diverse culture vengono insegnate diverse versioni di questa storia.

Se vuoi iniziare una conversazione interessante simile, chiedi agli europei che hanno inventato il telefono. Sentirai nomi che non riconosci.

Grazie per l’invito.

So poco di ciò che gli aviatori francesi hanno realizzato in quel momento (prima di Wright Brothers). Si prega di fornire ulteriori informazioni al riguardo.

Le cose si confondono spesso a quell’età senza internet. E, in molti casi, preferenze diverse durante il processo di comunicazione fanno credere a popolazioni diverse “fatti” diversi. Solo una piccola parte del gruppo controllerà i fatti reali, ascolterà entrambe le parti per essere perspicaci. Prima avveniva la “scoperta”, questo fenomeno si verifica più frequentemente.

Ad esempio, come si chiama questo triangolo?
So che gli americani lo chiamano il triangolo di Pascal (scoperto nell’anno 1653). In Cina, lo chiamiamo triangolo di Yang Hui (1238-1298) (杨辉 三角 型) o triangolo di Jia Xian (1010–1070). In Italia, lo chiamano triangolo della Tartaglia. In India, Iran, escono altri nomi.

TL; DR Perché è vero, affrontalo e lascia che diventi fonte d’ispirazione; anche Aurel Vlaicu

Non riesco a trattenermi e aggiungerò un’altra dimensione a questa domanda.
Abbiamo un ingegnere rumeno a cui ci è stato insegnato a scuola che è stato il primo uomo a pilotare una macchina più pesante dell’aria che si autoalimenta. Si chiama Aurel Vlaicu, dategli un’occhiata: Aurel Vlaicu.

Ora per rispondere alla domanda: mi ero sempre chiesto come mai mi è stato detto a scuola che i miei concittadini hanno inventato questo o quello, ma avevo ancora la strana sensazione che questa sia metà della verità.

La realtà è molto più complicata e, come possiamo vedere in vari campi scientifici, le scoperte sono più un thread del forum che una missione per giocatore singolo. Aurel Vlaicu ha ottenuto un lavoro presso la casa automobilistica Opel e lavorando lì, molto probabilmente ha scoperto / letto / trascorso del tempo a discutere idee con molti ingegneri e ha avuto accesso a riviste e altri articoli scientifici.

Volò nel 1910, quindi è un po ‘più tardi rispetto ai precedenti (americani o francesi) ma è comunque impressionante dato che sono i pionieri e sono stati fonte d’ispirazione per la loro parte del mondo. Penso che questa sia la risorsa più importante che possiamo guadagnare quando inizia la corsa all’invenzione. Questo porta studenti brillanti in classe e spinge le persone a sognare. 🙂

Lo concluderò ora, penso che ognuno di questi magnifici ingegneri dovrebbe essere visto come un’ispirazione per tutti noi! I fratelli Wright sono stati i primi a farlo in una disputa tra molte altre persone interessate a farlo accadere, perché preoccuparsi di dare credito a qualcun altro o aggrapparsi a una mezza verità resa popolare da testi scolastici influenzati politicamente?

Ragazzi comuni siamo INDIANI, il nostro antenato li ha inventati 2000 anni prima quando la scienza di oggi non conta nemmeno l’aereo come aereo !!!

Anche allora per gli occidentali, nel 1895 Mr. Shivkar Bapuji Talpade fece UAV in volo e test a Girgaum Beach, Mumbai, in India, per 30 minuti di record di volo a 1500 piedi. Il sistema di propulsione era al plasma a ioni di mercurio . Questo volo era in pubblico e comprendeva re di stato e ufficiali britannici. A causa della negatività verso gli indiani da parte degli inglesi (quella volta) gli dicono che faranno il modello avanzato a Londra con qualche compagnia. Fino a quando il modello del tempo ha raggiunto Londra quelle persone hanno ucciso Mr.Talpade e cosa succede dopo 8 anni, lo sai come storia dell’aviazione.

Se non credi, controlla
o visitare il Museo HAL (Hindustan Aeronautics Limited), Banglore, India.

Le scoperte scientifiche hanno tre fasi distinte:

  1. Tui hai torto.
  2. Non sbagli, ma la tua scoperta non è importante.
  3. Questo è importante, ma qualcun altro l’ha scoperto.

Non credo che il reclamo principale sia inventare l’aereo, ma il primo volo a motore.

Il flyer Wright (nel 1903) non si auto-lanciava. Pertanto ai miei occhi questo non è stato il primo volo. Solo più tardi nel 1905 con il Flyer III questo può essere considerato un vero volo. The Wrights hanno studiato Otto Lilliental, George Cayley e altri lavori – quindi stavano sviluppando la conoscenza già lì. Rispetto a Pearce il loro risultato sembra sfuggente. Un uomo da solo progettò e costruì un aereo completo che volò (molti testimoni oculari) nel 1904. Questo aereo aveva un motore prodotto da Pearce (i Wright fecero qualcun altro per costruirlo per loro). L’aereo di Pearce aveva alettoni e un elevatore montato sul retro e un carrello triciclo con elica di tipo “trattore” e disposizione del motore in senso orizzontale. Questa disposizione suona tutto così familiare ora in quanto è il formato per quasi TUTTI gli aerei leggeri oggi. La parola genio può essere usata con Pearce. Con Wrights userei le parole studioso e impegnato, ma niente di più.

È come chiedere se Colombo avesse davvero scoperto l’America se i Vichinghi fossero arrivati ​​lì per primi.

È incredibilmente comune che un’invenzione significativa sia fatta contemporaneamente. è un’idea che è nell’aria e diverse persone colpiscono la formula di lavoro a distanza di anni o mesi l’una dall’altra. È successo nell’invenzione del computer, per esempio.

Ma il più delle volte, solo uno di quelli finisce per essere quello che conta davvero, quello che ha portato a cose più grandi, mentre gli altri finiscono come curiosità storiche. Columbus conta, perché la colonizzazione delle Americhe è iniziata con lui, non con Leif Ericsson.

L’invenzione dei fratelli Wright è importante . L’intera industria di volo che abbiamo oggi può essere ricondotta a ciò che hanno fatto. Gli altri candidati * non erano nel posto e nel tempo giusti per farlo accadere. Sfortuna, tutto qui . Quindi, anche se potessimo stabilire che qualcuno ha volato un anno prima di Kittyhawk, non fa alcuna differenza nel più grande schema delle cose.

  • Vorrei davvero che fosse stato Clement Adler. Non sarebbe bello se il volo fosse stato istituito da qualcuno il cui nome significa “aquila”?

Questa discussione senza fine vale solo per i cittadini brasiliani, francesi o statunitensi che non hanno abbastanza autogoverno e non possono non far fronte alla possibilità di non aver inventato quel maledetto aereo. Nessuna invenzione è opera di un solo uomo. Ogni invenzione è costruita sulla base di invenzioni e tecnologie precedenti. E nessuno dovrebbe essere così orgoglioso perché un concittadino ha fatto qualcosa di straordinario cento anni fa. Ciò che conta è cosa stai facendo per il tuo paese o per questo mondo oggi. Il resto è storia e la storia viene sempre raccontata come le persone più potenti al momento vorrebbero che fosse raccontata. Ciò che conta davvero oggi è chi costruisce i migliori aerei: Boeing (USA), Airbus (Francia / Germania) o Embraer (Brasile).

avevi ragione, chiaramente i fratelli Wright non hanno inventato gli aerei
ma non è neanche Dumont

il primo aereo fu inventato dalla civiltà quimbaya intorno al 1000 d.C., e mentre si può solo affermare che il velivolo inventato da Dontont, ho prove indiscutibili


vedere? un modello di aereo

/S