Come intervistatore, cosa provi se il ragazzo dà una risposta sbagliata con molta fiducia?

Non baserei il risultato dell’intervista sulla base di quella domanda, ma sicuramente catturerebbe l’attenzione.

1. Potrebbe essere un segno di qualcuno che era troppo sicuro di sé, senza molta umiltà. Forse va bene per alcune posizioni di vendita, ma un grosso problema in un’organizzazione in cui il lavoro di squadra e la collaborazione sono importanti.

2. Potrebbe essere un caso di nervi. Penso che il meglio di noi possa ricordare momenti in cui abbiamo fatto qualcosa di simile, forse anche una domanda di prova, in cui quando abbiamo risposto eravamo sicuri di averlo fatto bene, poi dopo che era finito abbiamo avuto un “oh, sh ** moment, quando ci siamo resi conto di aver frainteso la domanda. Correlata, una risposta molto sicura non deve significare una persona molto fiduciosa. Una persona in un’intervista spesso lavora molto duramente per essere al meglio, è difficile dire se lo sono fiducioso come sembrano.

3. Potrebbe rivelare una grave carenza di conoscenze in una parte importante del lavoro.
Se ciò accadesse mentre stavo intervistando, se il formato dell’intervista lo consentiva, farei ulteriori domande strettamente correlate, o chiederei all’intervistato di elaborare. Se l’errore fosse solo un errore o un caso di nervi, entrare più nel dettaglio consentirebbe al candidato il tempo di lavorare attraverso la logica e approfondire il suo livello di conoscenza, forse dandogli anche la possibilità di realizzare il suo errore e correggere esso. Se la persona fosse debole nell’area tematica o trasmettesse un atteggiamento meno che desiderabile, anche quello verrebbe fuori.

Un’ultima possibilità: gli intervistatori hanno torto. Ci sono pochissimi assoluti in questo mondo. È possibile che la domanda sia stata inquadrata in modo tale da avere una certa risposta nel contesto previsto, ma da un altro, la risposta della prospettiva di lavoro è completamente corretta. Se il candidato ha la possibilità di elaborare ciò può diventare chiaro ed è possibile che gli intervistatori possano persino imparare qualcosa di nuovo.